Mettere la carta da parati sulle piastrelle? Da oggi si può

Una delle domande più amletiche nei lavori di casa è: come fare a rinnovare velocemente e senza lavori troppo impegnativi (fisicamente ed economicamente) le pareti piastrellate nei bagni e cucine?

La risposta è semplice: usando la carta da parati. Molte persone la prendono infatti in considerazione, ma poi abbandonano subito l’idea con un velo di delusione pensando che la cosa non sia fattibile, se non a costo di far togliere prima le piastrelle e rasare i muri.

Invece abbiamo una buona, anzi ottima notizia, perché la carta da parati si può tranquillamente applicare anche sopra la ceramica, con solo piccolissime accortezze. Vediamo insieme quali, e facciamoci aiutare dal lavoro effettuato da un nostro cliente, che ci ha gentilmente inviato le foto dei diversi passaggi.

Spesso capita di avere a che fare con delle pareti piastrellate con ceramiche vecchie o di colore troppo lontano dai nostri gusti, oppure semplicemente di aver voglia di cambiare stile decorativo.

Nessun problema, scegliete con comodo la vostra carta da parati preferita. Il nostro consiglio è quello di fare riferimento a carte da parati di buona qualità in vinile o TNT (tessuto non tessuto) e di escludere per questo lavoro quelle più economiche in semplice carta (per intenderci, quelle che costano sotto i 20 euro). Continua a leggere

Pubblicità

Carta da parati per bagno

La maggior parte delle persone tende ad escludere a priori l’idea di mettere la carta da parati in bagno. Il motivo è semplice: ancora spaventati dalle vecchie tappezzerie (costose, difficili da applicare e ancora più difficili da togliere) si orientano verso altre idee decorative.

Ma l’esperienza degli ultimi anni, grazie ai materiali innovativi e alle immagini realistiche di grande impatto estetico, ci insegna che non esiste oggi soluzione migliore della carta da parati di ultima generazione. Resistenti all’umidità e alle muffe, rappresentano un rivestimento ideale per i bagni.

Inoltre, non tutti sanno che la carta da parati può tranquillamente essere applicata dove ci sono le piastrelle in ceramica. In tal caso sono solo necessarie due accortezze preliminari: stuccare le fughe con del semplice stucco in modo da livellare la superficie, poi dare una mano di aggrappante (o fissativo apposito) su tutta l’area interessata in modo da renderla idonea per la presa con la colla da parati.

Non sarà più necessario chiamare il piastrellista per smantellare e rinnovare l’intero bagno. Con la carta da parati per bagno sarà ora possibile rivoluzionarlo in modo veloce, economico, ma soprattutto con immensa soddisfazione.

Le decorazioni disponibili sono varie e tutte bellissime. Sono ritornati di moda le grafiche azulejos multicolori, ma anche le piastrelle arabeggianti in tinte blu, bianco e azzurre. Esistono poi degli stili più moderni di mosaico, anche nel formato con glitter luminosi ed eleganti. Continua a leggere