5 cose da sapere per rinnovare un locale

Rinnovare un negozio, un ristorante o un bar, può essere un’esperienza snervante per tutti, anche per chi è munito di “buone intenzioni creative”. Non solo ci sono i costi iniziali dei progettisti e degli appaltatori, ma anche i costi associati ai tempi di inattività, il tutto aggravato dal timore che il risultato finale possa non rispondere alle aspettative sperate: stupire positivamente i clienti ed attrarli quindi dentro la propria attività commerciale.

Tuttavia, con attesa realistiche e un’attenta valutazione del da farsi, una ristrutturazione può offrire immense ricompense, dall’aumento delle vendite al rinvigorimento del personale, in altre parole può portare verso un miglioramento qualitativo e quantitativo della propria attività.

Per aiutarti, ecco le 5 cose principali da considerare durante il rinnovo del tuo locale:

1 – Quali sono i tuoi obiettivi?

Il primo e più importante passo è pensare attentamente ai tuoi obiettivi e a quello che consideri un successo. Sebbene poche aziende condividano i dati relativi alla ristrutturazione, le statistiche suggeriscono che si può sperare in un aumento delle vendite di almeno il 10%, per arrivare anche a superare il 30%. Non a caso le più importanti catene di retail tendono a rinnovare gli arredi e le decorazioni interne ogni 3 o 5 anni massimo.

In un’epoca in cui i locali commerciali devono affrontare nuove sfide per differenziarsi, vale la pena considerare il grande valore che un arredo di design può apportare alla tua azienda.

Uno studio del 2003 del Danish Design Center ha trovato una significativa correlazione tra l’utilizzo appropriato di uno stile decorativo (cioè studiato in base al caso specifico) e le prestazioni aziendali: le attività commerciali che scelgono la tipologia di arredo sulla base di obiettivi chiari e ragionati, sviluppano una crescita del fatturato pari al 22% in più a confronto di analoghe attività che non curano l’aspetto estetico.

2 – Conquista l’attenzione dei tuoi clienti

Un prezioso documento di Gensler intitolato ROI of Design (ROI = Return on Invesment) esplora ulteriormente l’impatto del design negli spazi commerciali, osservando come la sua influenza sulla clientela è ancora più importante di un ragionamento in termini di profitto nel breve-medio termine, ma piuttosto può consentire di connettersi con i consumatori a un livello più profondo per creare veri fan”.

Per esempio, Apple ha chiaramente ottenuto enormi benefici dal focus sul design. I suoi negozi generano fino a 20 volte in più di vendite per metro/quadro in confronto alle medie del settore, rendendoli di gran lunga i negozi più produttivi negli Stati Uniti. Il loro successo ha portato a un’imitazione evidente da parte di concorrenti come Microsoft e Samsung e persino a negozi non tecnologici come Tesla, Lego e Best Buy

Il problema è che, sebbene allettante, l’imitazione è un gioco pericoloso. Il design del tuo negozio è un’opportunità per interagire in modo originale con i tuoi clienti, il che viene dissipato se non cerchi in questo  di differenziarti dalla concorrenza o se non tieni conto del tuo stile personale.

3 – Coinvolgi tutti i sensi

Gli ultimi 50 anni circa hanno visto a dir poco una rivoluzione nell’arredo dei negozi; quello che in passato era un’estensione della confezione del prodotto è ora una disciplina ben studiata e a sé stante. Gran parte della ricerca scientifica si è concentrata sulla cosiddetta “atmosfera”, esaminando l’esperienza di comfort e sensoriale degli acquirenti rispetto alle decisioni relative a prodotti e layout.

Fondamentalmente, studi recenti hanno dimostrato che gli ambienti atmosferici sono forse il fattore ambientale più importante per tradurre la domanda dei consumatori in acquisti. Inoltre, l’atmosfera è fortemente associata al comportamento di consumo futuro in termini di intenzione dei clienti di visitare, acquistare e consigliare il negozio a familiari e amici”.

Questo principio lo si può ad esempio ben comprendere nelle grandi catene dedicate al mondo dell’arredo, come Leroy Merlin e Mondo Convenienza, che dedicano sempre più spazi per riprodurre piccoli o grandi ambienti di arredo, spostandosi sempre di più dalla vecchia di idea di esporre i prodotti singolarmente alla loro offerta per la rappresentazione nell’immaginazione.

Quindi cosa comporta l’atmosfera e, cosa più importante, che cosa funziona meglio? Purtroppo, non ci sono risposte rapide e facili; tuttavia, i negozi che si impegnano consapevolmente utilizzando decorazioni, colori, illuminazione, musica e persino odore, avranno un impatto molto più profondo sugli acquirenti. Anche se potrebbe sembrare strano concentrarsi profondamente su questi fattori, la ricerca suggerisce che se li trascuri lo fai a tuo rischio e pericolo.

4 – Non trascurare il morale dei collaboratori

Meno di moda, ma altrettanto importante, è dare ai dipendenti un ambiente di lavoro bello e stimolante. In una serie di articoli scritti per la Harvard Business Review, Zeynep Ton descrive come i buoni posti di lavoro sono buoni anche per i rivenditori – quelli che investono molto nel benessere dei loro dipendenti tendono ad avere profitti elevati, eccellenti parametri operativi, e una reputazione per un ottimo servizio clienti”.

Un piano di vendita ben progettato può fare miracoli per aumentare il morale dei dipendenti, mentre la produttività può essere danneggiata da locali malamente arredati, magazzini sporchi  o scarsamente gestiti. A febbraio, il World Green Building Council ha stilato un rapporto approfondito su salute, benessere e produttività nel commercio al dettaglio, suggerendo che la preoccupazione dell’ambiente di lavoro è prima di tutto un’opportunità di business.

5 – Scegli il giusto partner per l’arredo

Diviene dunque importante individuare per il proprio arredo la giusta carta da parati, i più scenografici fotomurali, i quadri originali, gli adesivi decorativi per pareti, porte o mobili, eccetera…

Su questo punto possiamo naturalmente aiutarti noi di Spidersell Decoration e Spidersell Italia 😉

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...