Adesivi per porte: tutto ciò che devi sapere

Si fa presto a dire “adesivo per porta”, un po’ meno se si vuole conoscere meglio il prodotto. Per prima cosa occorre partire dalla premessa che gli adesivi per porte possono essere molto diversi tra loro, e il tipo di materiale può influire tantissimo sia sulla posa che sul risultato finale.

Spesso un adesivo troppo economico potrebbe avere un tipo di collante scadente ed iniziare a staccarsi dalla porta a distanza di poche settimane, oppure potrebbe trattarsi di un adesivo in cellulosa di carta estremamente fragile durante l’applicazione, da far mettere le mani nei capelli il giorno in cui si deciderà di toglierlo dalla porta (avete presente le imprecazioni per togliere le etichette in carta dai barattoli in vetro?).

adesivo_porta_natura

Un primo parametro da valutare è la caratteristica “no bolle”, che può essere data da un elevato spessore dell’adesivo – tale da renderlo robusto e rigido in applicazione – oppure dalla presenza di microcanali nel materiale che aiutano la fuoriuscita dell’aria sempre in fase di posa. Continua a leggere

Mettere la carta da parati da soli

Applicare la carta da parati di ultima generazione è semplice e veloce, molto di più che dipingere la parete con il classico bianco o – peggio – con qualche effetto metallico o spatolato. Inoltre, la resistenza e la durata nel tempo della carta da parati è certamente maggiore, dato che sarebbe buona norma rinnovare le pareti colorate ogni 4 anni circa.

Da considerare anche che una buona qualità di carta da parati aiuta a mantenere piacevolmente più calda la stanza, trattendendo il calore.

Vorremmo adesso condividere con voi un piccolo tutorial per l’applicazione “fai da te” di un rotolo di carta da parati effetto pietra, pensato per chi si cimenta in questa avventura per la prima volta e non dispone degli appositi strumenti del mestiere. In questo caso saranno infatti sufficienti solo un buon taglierino, un secchio, un righello o una stecca dritta di almeno 60 cm, un un po’ di carta o una semplice spugnetta e un pennello o un rullo.

Per l’intera applicazione, che qui di seguito suddiviremo per comodità in 6 fasi, saranno sufficienti solo 30-45 minuti! Tempo e denaro risparmiato e successo assicurato! Come non essere entusiasti? Ma procediamo per ordine.

FASE 1: Individuare la parete che si vuole decorare. In questo caso abbiamo una dimensione di 1,35 metri di larghezza e 2,70 metri di altezza; un rotolo di parati andrà benissimo, dato che un rotolo può generalmente coprire una parete di 1,50 x 3,00 metri circa.

1

FASE 2: Stendere per terra il rotolo di parati e ritagliarlo in tre teli che dovranno ricoprire la parete. Considerare che la carta dovrà essere applicata a partire dall’alto, quindi la parte superiore dovrà essere tagliata subito con un taglierino al livello corretto, mentre in fondo è consigliato lasciare qualche centimetro in più di abbondaggio che sarà poi ritagliato in un secondo momento. Ovviamente occorre predisporre i tre teli in modo che la grafica delle pietre possa rispettivamente combaciare alla perfezione. Continua a leggere